Nigeriano ucciso da ultrà, condanniamo l'atto vile e meschino accaduto a Fermo

Il Coordinamento Pari Opportunità Uil Sicilia condanna l'atto vile e meschino accaduto a Fermo che ha visto la morte di Emmanuel Chidi Namdi, 36 anni. Un uomo scampato alla ferocia dei terroristi di Boko Haram per venire a morire difendendosi da un clima di avversione razzista e xenofobo. Questo Coordinamento ribadisce acora una volta che il mancato rispetto dei diritti è intollerabile.Nonostante tutto, pensiamo fermamente che l’Italia rimane un paese civile e generoso e che l’accoglienza è un sentire culturale che ci appartiene. Continueremo a sostenere chiunque voglia affermare i sani principi di uguaglianza e a combattere qualsiasi forma di discriminazione.