News

Appalti, Barone: “Contrari da sempre a legge regionale. Ance, che già conosce condizionamenti mafiosi, abbandoni pratica dell’insulto

Cronaca
Appalti, Barone: “Contrari da sempre a legge regionale. Ance, che già conosce condizionamenti mafiosi, abbandoni pratica dell’insulto

Palermo. “La Uil Sicilia è stata sempre contraria a una legge regionale sugli appalti che aumenta a dismisura i margini di discrezionalità nell’affidamento dei lavori. Così facendo, infatti, non ci sarebbe trasparenza, non si risolverebbe il problema dei ribassi anomali ma aumenterebbe il subappalto, il mancato rispetto dei contratti e il lavoro nero” Lo sostiene Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, che risponde ancora una volta all’Ance sul ddl in discussione all’Ars. E continua: “Già oggi il quadro è drammatico. Troppe aziende che vincono gli appalti non si assumono la responsabilità di svolgere direttamente le attività e di portarle a termine garantendo i lavoratori. Creano, invece, una condizione ingestibile con l’affidamento a terzi, procedure fallimentari, licenziamenti e opere incomplete. Va modificata e migliorata la normativa nazionale ma una cattiva legge regionale rischia di essere ancora peggio”. E il leader della Uil aggiunge: “L’Ance Sicilia ha sperimentato sulla sua pelle quanto sia pesante il condizionamento mafioso sugli appalti. Le associazioni datoriali adesso devono scegliere se proseguire in un’azione di lobbyng non trasparente verso un'assemblea regionale che ha difficoltà a legiferare in maniera lineare, con rischio di stravolgenti emendamenti a sorpresa, oppure aprire finalmente un confronto con le organizzazioni sindacali sui legittimi interessi che noi rappresentiamo. Se si vuole abbandonare la pratica dell’insulto per evitare di affrontare i problemi veri, la Uil - conclude Barone - ribadisce di essere disponibile al confronto purché si mettano tutte le carte in tavola. Viceversa non intendiamo tollerare atteggiamenti diffamatori in un settore già troppo funestato da un deficit di legalità”.