News

Green Energy, Pirani e Ferro: “Progetti e fondi bloccati. Governo Crocetta agevoli nuovi investitori”

Industria

Warning: getimagesize(http://www.uilsicilia.it/images/art/convegno Ferro_278.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.uilsicilia.it/home/t_page_new.php on line 55
Green Energy, Pirani e Ferro: “Progetti e fondi bloccati. Governo Crocetta agevoli nuovi investitori”

PALERMO. “Tre progetti di riconversione per quasi 500 milioni su Gela, San Filippo del Mela e Augusta. Un piano di nuovi investimenti per il completamento delle linee di Terna sull’alta tensione per quasi 600 milioni".

Queste sono solo alcune delle iniziative industriali che puntano in Sicilia alla Green Energy e a nuove fonti energetiche, e che saranno presentate al convegno organizzato dalla UilTec Sicilia a Palermo il prossimo 25 giugno presso la sala congressi dell’Orto botanico a partire dalle 9.30. Per l’occasione saranno presenti i rappresentati nazionali di Eni, Terna ed Edipower, oltre che gli assessori regionali Contrafatto e Croce, e Marco Beccali dell’Università di Palermo. A concludere i lavori il segretario nazionale della UilTec, Paolo Pirani.

“Saranno presentate tutte le iniziative industriali che nell’Isola possono creare nuova e buona occupazione”, dice Antonio Ferro, segretario regionale della UilTec Sicilia, che aggiunge: “A rischio ci sono i 600 milioni di Terna che da anni non si riescono a spendere per colpa di ricorsi e di una lenta burocrazia. Uno dei settori in cui la Sicilia non avrebbe concorrenza, visto il clima favorevole e le condizioni del territorio, è quello dell’energia solare. A Catania c’è stato già un primo investimento da parte di grosse aziende internazionali per la produzione di pannelli solari ma per mancanza di investimenti sulla ricerca non si sono ottenuti risultati. Per questo chiediamo al Governo Crocetta di sbloccare le autorizzazioni e di creare le giuste condizioni per chi decide di investire nell’Isola”.