News

Sciopero E-distribuzione, La Spisa: “Adesione massiccia in Sicilia, adesso l’Azienda ci ascolti e prenda subito provvedimenti”.

Industria
Sciopero E-distribuzione, La Spisa: “Adesione massiccia in Sicilia, adesso l’Azienda ci ascolti e prenda subito provvedimenti”.

Palermo. “La massiccia adesione allo sciopero regionale di E-distribuzione di Enel, oltre il 90%, dimostra che i lavoratori sono stanchi e stressati e che non possono più sostenere turni così massacranti. Adesso l’Azienda ci ascolti e prenda subito provvedimenti”. Lo sostiene Salvatore La Spisa della UilTec Sicilia, che aggiunge: “Serve ricoprire subito i posti vacanti, procedendo con le assunzioni, per garantire la qualità del servizio e tutelare i 2.281 dipendenti”.

Adesione totale anche a Palermo (nella foto con il segretario Maurizio Terrani). I circa 300 operai e tecnici delle sedi di Enel distribuzione di Palermo, Bagheria, Partinico, Corleone, Termini Imerese, Petralia e Lercara hanno manifestato stamane davanti alla sede della direzione regionale di via Marchese di Villabianca, 121.

Filctem Cgil, Flaei Cisl e UilTec Uil hanno più volte chiesto una soluzione ma senza ottenere alcuna risposta da parte E-Distribuzione (Gruppo Enel). Anche il tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Palermo non ha sortito alcun risultato determinando la rottura delle relazioni industriali. Il prossimo 12 marzo sono previste altre quattro ore di sciopero. Saranno comunque garantiti servizi essenziali.