News

Servizio antincendio, in Sicilia attività di prevenzione e protezione in ritardo

Agricoltura
Servizio antincendio, in Sicilia attività di prevenzione e protezione in ritardo

Il servizio antincendio, che doveva essere attivato tra il 15 maggio e il 15 giugno, in Sicilia non è ancora partito. Il ritardo nell'approvazione della Finanziaria ha reso, infatti, disponibili le risorse per pagare le attività solo da un paio di settimane. Critici i sindacati. E Nino Marino, segretraio della Uila Uil Sicilia, dichiara oggi al Giornale di Sicilia: "Aree come le isole Eolie sono del tutto sguarnite di servizio antincendio e nel resto dell'Isola si è partiti a macchia di leopardo".  L'assessore Cracolici: "La situazione è sotto controllo".