Ecco come funziona il servizio

Definizione della problematica Il termine mobbing deriva dall’inglese to mob che significa “assalire”. Con il termine mobbing si intende quindi a dei comportamenti del datore di lavoro (o dei suoi dipendenti) che consistono in una serie di atti che hanno lo scopo di perseguitare un dipendente per emarginarlo attraverso la lesione della sua dignità umana e professionale. Quando il mobbing è realizzato da un superiore nei confronti di un dipendente viene anche definito "bossing". Lo stalking, è un termine di derivazione anglosassone to stalk, e si può tradurre in italiano con il termine “perseguitare”. Lo stalking si definisce come un insieme di azioni ripetute e assillanti, costituite da comunicazioni intrusive (telefonate e lettere anonime, sms, e-mail, invio di fiori, ecc …), oppure da comportamenti volti a controllare la propri vittima (pedinamenti, appostamenti, sorveglianza sotto casa, violazione di domicilio, minacce di violenza, aggressioni, omicidio o tentato omicidio). Servizio Offerto La UIL Sicilia ha istituito uno sportello di primo ascolto contro tutte le violenze. Il primo Centro di Ascolto Mobbing della UIL nasce a Palermo nel 1999. I centri di ascolto UIL per mobbing e stalking sono le strutture di servizio della UIL che mettono in atto azioni specifiche per prevenire, intervenire, contrastare e combattere ogni forma di violenza perpetrata nei confronti di tutti i cittadini e di tutte le cittadine. Essi sono presenti in tutte le sedi della UIL. Come entriamo in azione? 1. Lo studio della problematica del mobbing e dello stalking per elaborare le strategie di contrasto e le modalità di intervento e la strutturazione e la realizzazione degli strumenti informativi e di intervento rivolti ai cittadine e alle cittadine; 2. La partecipazione alla realizzazione di specifiche iniziative di ricerca, dibattito, divulgazione, e formazione anche agendo su incarico o previo mandato da parte di soggetti privati o pubbliche amministrazioni. 3. La fornitura di una consulenza specialistica e l’affiancamento dei Centri di ascolto per l’esame, la conduzione delle azioni, la soluzione dei casi più complessi o la cui conoscenza diffusa, all’interno dell’Organizzazione e nei confronti degli interlocutori sociali e istituzionali, può rivelarsi utile per l’acquisizione della consapevolezza circa la necessità del contrasto efficace del mobbing e dello stalking. 4. La pubblicizzazione e la più diffusa conoscenza fra i cittadini delle opportunità assicurate loro da questo Servizio della UIL, anche coordinando delle iniziative pubblicitarie e divulgative realizzate a livello regionale, territoriale e categoriale.